28 novembre 2013

Gli angoli (quinta)



Due semirette che hanno origine dal punto P, dividono il piano in 2 angoli, di cui P è il vertice. L’ampiezza di un angolo si misura in gradi (°) e si può determinare con l’uso del goniometro.
L’angolo di ampiezza maggiore si dice concavo, quello di ampiezza minore prende il nome di convesso. Sono angoli convessi gli angoli minore di 180°.
(angolo giro = 360°, angolo piatto = 180°, angolo retto = 90°, angolo acuto = minore di 90°, angolo ottuso = minore di 180° ma maggiore di 90°)

Collega la definizione ai termini esatti.
È maggiore di un angolo retto – è minore di un angolo retto – è la metà di un angolo giro – misura più di 180° - misura 90° - è il quadruplo di un angolo retto – misura meno di 180°.

RETTO – OTTUSO – ACUTO – CONCAVO – PIATTO – GIRO – CONVESSO

Due angoli si dicono complementari se la loro somma è un angolo retto.
Trova i complementari dei seguenti angoli e disegnali utilizzando il goniometro: 30° - 45° - 80° - 60°

Due angoli si dicono supplementari se la loro somma è un angolo piatto.
Trova i supplementari dei seguenti angoli e disegnali utilizzando il goniometro: 150° - 100° - 160° - 125° - 145°

-         Un angolo corrisponde a 2/4 dell’angolo piatto. Quanti gradi misura? Che angolo è?
-         Un angolo corrisponde a 1/3 dell’angolo retto. Quanti gradi misura? Che angolo è?
-         Quale angolo devo eliminare da un angolo di 130° per ottenere un angolo retto?
-         Un angolo ottuso misura 100°. Quale tra questi due angoli è il suo supplementare? (8/9 di un angolo retto – 8/10 di un angolo retto).
-         Qual è l’angolo complementare di un angolo che misura 35°? Qual è l’angolo supplementare?

Nessun commento:

Posta un commento